Naturalia

Costi in base al consumo effettivo

Rilevamento del consumo effettivo e contabilizzazione del fabbisogno energetico per riscaldamento, raffrescamento e acqua calda sanitaria

Rilevamento del consumo effettivo e contabilizzazione del fabbisogno energetico per riscaldamento, raffrescamento e acqua calda sanitaria

Per edifici plurifamiliari con concessione edilizia rilasciata dopo il 30 giugno 2000 la contabilizzazione del consumo energetico di ogni singola utenza è già obbligatoria. Ora anche gli edifici esistenti con impianto centralizzato, con più di quattro utenze e con concessione edilizia rilasciata prima del 30 giugno 2000 devono essere dotati di sistemi di rilevamento individuale.

Per ognuno di noi l’utilizzo sostenibile e consapevole delle nostre risorse comporta vantaggi. Se vogliamo vivere in un ambiente migliore e intatto con un clima sano, dobbiamo ridurre il nostro consumo di energia e le emissioni di CO².

Con la direttiva sul rilevamento del consumo effettivo e sulla contabilizzazione del fabbisogno energetico la Giunta provinciale fa un ulteriore passo per raggiungere questi obiettivi.

In edifici costruiti dopo il 30 giugno 2000 il rilevamento del consumo di energia di ogni singola utenza è già obbligatorio. In edifici costruiti dopo il 30 giugno 2000 il rilevamento del consumo di energia di ogni singola utenza è già obbligatorio. La direttiva della Giunta provinciale prevede che anche edifici esistenti con più di quattro utenze e con concessione edilizia rilasciata prima del 30 giugno 2000 siano dotati di sistemi di rilevamento individuali. L’installazione di questi sistemi di misurazione per il rilevamento individuale del fabbisogno energetico per riscaldamento, raffrescamento e acqua calda sanitaria garantisce così anche in questi edifici una ripartizione delle spese più trasparente e corretta, calcolata sulla base del consumo individuale di ogni utenza.

Per dare agli abitanti la possibilità di regolare il loro consumo individuale, gli edifici devono essere dotati di sistemi specifici di misurazione e di valvole termostatiche per regolare la temperatura d’ambiente.

Incentivazione

Fino al 31 dicembre 2014 l’installazione di questi sistemi di misurazione in edifici con concessione edilizia prima del 30 giugno 2000 beneficia di un contributo provinciale nella misura massima del 30% dei costi ammissibili. Dal 1 gennaio 2015 l’installazione di detti sistemi di misurazione diventerà obbligatoria.

I contributi possono essere concessi per:

  • l’installazione di contatori di calore negli impianti di riscaldamento e raffrescamento
  • l’installazione di ripartitori dei costi di riscaldamento nel caso in cui l’installazione di contatori di calore non sia tecnicamente possibile
  • l’installazione di contatori di acqua calda negli impianti di produzione di acqua calda

Presupposto

L’installazione di sistemi per il rilevamento individuale del fabbisogno energetico viene incentivata solamente se le unità delle quali si misura il consumo energetico sono anche autonomamente regolabili. I radiatori devono essere dotati di valvole termostatiche.

 

Domanda di contributo

Per avere un contributo per l’installazione di sistemi di rilevamento individuale del fabbisogno energetico si deve inoltrare una domanda all’Ufficio risparmio energetico prima dell’inizio dei lavori. È importante che le fatture siano emesse dopo la presentazione della domanda di contributo, ma prima del 1 gennaio 2015.

 

Suggerimento di Edilidee

Info:

Tutte le informazioni riguardanti il rilevamento del consumo effettivo e la contabilizzazione del fabbisogno energetico si trovano sotto il seguente indirizzo:

www.provincia.bz.it/agenzia-ambiente/energia/

oppure direttamente presso l’Ufficio risparmio energetico in via Mendola 33, Bolzano

Tel. 0471/41 47 20