Finstral

Il trasloco

Il trasloco è una questione molto delicata. Per questo è bene scegliere scrupolosamente la ditta di traslochi. Per risparmiare, molti proprietari d’immobili provano a cimentarsi da soli in quest’impresa ma i traslochi “fai da te” sono adatti solo a chi ha i nervi saldi.

  • L’idea di base
  • Imballaggio
  • Le formalità

Il trasloco

L’idea di base del trasloco

Anche se si può contare su validi aiuti ed amici muscolosi, sarebbe meglio fermarsi un attimo a riflettere se vale veramente la pena fare trasloco da soli. Gli esperti conoscono il loro mestiere e le tecniche per trasportare mobili senza alcun rischio. Se poi dovesse rompersi qualcosa, il danno verrebbe immediatamente riparato o risarcito dall’assicurazione che però esclude sia oggetti preziosi (quadri, francobolli, pietre preziose), sia le situazioni per le quali il rischio non è calcolabile da parte dello spedizioniere come, per es. il caso in cui abbiate voluto imballare da soli il servizio di piatti.
Le tariffe variano in base alla distanza da percorrere, all’accessibilità ed al volume di carico. Se nelle lunghe distanze, volume di carico e distanza determinano il prezzo, nelle brevi distanze la discriminante è il tempo.
Definite il percorso di ogni singolo pezzo, tenendo conto delle dimensioni delle porte, delle maniglie, dell’ampiezza delle scale e dell’altezza dei passaggi. Preparate un piano d’arredamento della vostra nuova casa che consenta d’individuare immediatamente la disposizione di ogni cosa. Ogni scatolone dovrebbe essere contrassegnato con un biglietto che ne indichi il contenuto.

L’imballaggio prima del trasloco

L'imballaggioI libri, essendo piuttosto pesanti, dovrebbero essere imballati in scatole piccole. I quadri e gli specchi di grandi dimensioni verranno invece avvolti in morbide coperte dagli addetti al trasloco. Sarebbe opportuno sistemare i piccoli quadri, tra cuscini, biancheria e simili in scatoloni o cassetti. Contrassegnate le chiavi degli armadi e trasportatele in un contenitore separato.
È indispensabile marcare le casse contenenti vetro o altri articoli fragili; gli oggetti di valore, invece, andrebbero trasportati personalmente. Asciugamani, biancheria, posate, detersivi, ecc., che potrebbero servire immediatamente, dovrebbero essere trasportati in una valigia. È consigliabile tenere a portata di mano gli attrezzi da lavoro perché potreste averne bisogno.
Iniziate a svuotare cantine, soffitte, sgabuzzini e garage qualche settimana prima del trasloco. Portate con Voi solo le cose indispensabili: risparmierete, così, non solo spese di trasporto, ma anche spazio nella Vostra nuova casa.

Le formalità in fase di trasloco

Le formalitáIn fase di trasloco non dimenticare di disdire o volturare il contratto di erogazione del gas e dell’energia elettrica, aggiornare l’abbonamento radio-televisivo ed a giornali o riviste, notificare il cambiamento di residenza alla posta, alla banca, alle varie assicurazioni, a tutti coloro con i quali avete stipulato un contratto ed ai vostri conoscenti.
Inoltre, presso gli uffici del Vostro comune, potete richiedere il cambio di residenza sulla patente e sul libretto dell’auto. L’iscrizione dei vostri bambini alla nuova scuola merita una particolare attenzione: informatevi con un certo anticipo e fate un sopralluogo.