Naturalia

L'avvolgibileL’avvolgibile

Un avvolgibile è una protezione esterna dalle intemperie che, come dice la parola stessa, si può avvolgere. L’avvolgibile, solitamente destinato a porte e finestre, è costituito da stecche orizzontali allineate, tenute insieme da giunti snodabili, le cui estremità scorrono all’interno di due binari.

Nei nuovi edifici, gli avvolgibili sono già previsti nel progetto. Spesso sono impiegati avvolgibili già pronti per l’installazione che si integrano perfettamente nel muro esterno e nell’intera struttura.

Il cassonetto per avvolgibili è un’invenzione degli anni ‘70. Solitamente viene realizzato con materiali isolanti come polistirolo, acciaio per carpenteria, pannelli in fibra di legno, legati con cemento o fibra di cemento.

Quali sono i vantaggi degli avvolgibili rispetto alle vecchie persiane? Un elemento fondamentale è sicuramente la dispersione di calore. In un’abitazione, il 37% dell’energia viene dispersa attraverso porte e finestre. Tra l’avvolgibile e la finestra si forma, invece, una sorta di camera d’aria importantissima per l’isolamento termico.

 

I primi avvolgibili risalgono già al 18° secolo. Anche se il principio tecnico è rimasto lo stesso, i cassonetti sono stati continuamente modificati e perfezionati, al punto da rendere l’avvolgibile a cassonetto adatto a soddisfare qualsiasi esigenza: bovindi, bisellature ed archi non sono più un problema.

Cos’è un avvolgibile?

Un avvolgibile è una protezione esterna dalle intemperie che, come dice la parola stessa, si può avvolgere. L’avvolgibile, solitamente destinato a porte e finestre, è costituito da stecche orizzontali allineate, tenute insieme da giunti snodabili, le cui estremità scorrono all’interno di due binari. Quando l’avvolgibile è abbassato, diventa uno scudo impermeabile, il cosiddetto “avvolgibile corazzato” che, se sollevato, sparisce nell’apposito alloggiamento.

L'avvolgibile - il montaggio

Il montaggio

Nei nuovi edifici, gli avvolgibili sono già previsti nel progetto. Spesso sono impiegati avvolgibili già pronti per l’installazione che si integrano perfettamente nel muro esterno e nell’intera struttura.

L’interno del cassonetto, nel quale è contenuto l’avvolgibile rialzato, viene chiamato „gabbia“.  L’avvolgibile può essere sollevato ed abbassato con un argano che ne consente il riavvolgimento, anche se esistono altri validi sistemi: a fune, ad asta o elettrico. Il sistema più comune resta comunque l’argano a fune, anche se il sistema elettrico, grazie alla sua praticità, sta prendendo sempre più piede. Se optate per questa soluzione, è consigliabile, sin dall’inizio, non solo predisporre l’alimentazione elettrica, ma anche definire la posizione dell’unità di manovra. Recentemente sono stati introdotti sul mercato i sistemi di manovra con telecomando.

Il materiale

Il cassonetto per avvolgibili è un’invenzione degli anni ‘70. Solitamente viene realizzato con materiali isolanti come polistirolo, acciaio per carpenteria, pannelli in fibra di legno, legati con cemento o fibra di cemento. Dapprima l’avvolgibile veniva costruito in legno, sostituito negli anni ‘60 dal PVC. La facilità di manutenzione, la leggerezza ed il basso costo di questo materiale hanno fatto sì che gli avvolgibili in PVC avessero la meglio sugli altri. Dagli anni ‘90 sono presenti sul mercato e stanno quasi sostituendo quelli in PVC, gli avvolgibili in alluminio, che verniciati a polvere, proteggono per decenni dai raggi UV e dagli agenti atmosferici.

Avvolgibile o persiana

Quali sono i vantaggi degli avvolgibili rispetto alle vecchie persiane? Un elemento fondamentale è sicuramente la dispersione di calore. In un’abitazione, il 37% dell’energia viene dispersa attraverso porte e finestre. Tra l’avvolgibile e la finestra si forma, invece, una sorta di camera d’aria importantissima per l’isolamento termico.

L’avvolgibile, che è anche una valida barriera contro l’irraggiamento solare perché blocca i raggi del sole prima che colpiscano la finestra, protegge anche dal vento e dalle intemperie, assicurando all’interno un clima piacevole anche nei giorni burrascosi. Viene manovrato senza la necessità di aprire o chiudere la finestra, protegge da interventi esterni (palloni o sassi) ed è un efficace scudo antieffrazione. Il tempo necessario ed il rumore prodotto per superare un avvolgibile scoraggia i ladri. Molti sistemi avvolgibili sono dotati di sicurezze integrate antieffrazione che possono essere montate in qualsiasi momento.