Finstral
Scassinatore

Protezione antifurto

Dato il numero crescente di effrazioni, la protezione antifurto sta acquisendo un ruolo sempre più importante. Le soluzioni disponibili sono diverse e non più costose come un tempo.

  • La protezione antifurto: quali soluzioni?
  • Impianto di allarme
  • La sicurezza di un impianto di allarme
  • La progettazione di un impianto antifurto
  • Serrature di sicurezza

La protezione antifurto: quali soluzioni?

Il concetto di protezione antifurto sta acquistando importanza crescente sulla scia del numero sempre più elevato di effrazioni. La protezione antifurto può essere realizzata in vario modo: vi sono dispositivi meccanici, come per esempio le inferriate, i dispositivi di protezione delle grate delle cantine, i catenacci, ecc., così come impianti elettronici di allarme per la sicurezza delle persone e degli oggetti. La soluzione ottimale è data da un’efficace combinazione di entrambi i sistemi di sicurezza.

Impianto di allarme

Il presupposto per la progettazione di un impianto di allarme è anzitutto un’analisi approfondita dei punti deboli dell’edificio. Naturalmente il vantaggio della “sicurezza” deve essere ottenuto a fronte di una spesa ragionevole. La scelta della sorveglianza e del sistema di allarme dipende dalle dimensioni dell’edificio e dal numero dei punti deboli da sorvegliare. Occorre altresì valutare se la sorveglianza debba essere limitata al fabbricato o estendersi anche all’area antistante.

La sicurezza di un impianto di allarme

atti di vandalismoLe notizie di furti con scasso, aggressioni e atti di vandalismo sono oggi all’ordine del giorno. Gli impianti di allarme sono la soluzione ideale da combinare con i dispositivi meccanici e la copertura assicurativa. Questi impianti non servono soltanto quando vi trovate fuori casa. Anche quando siete in casa, l’impianto di allarme vi trasmette una sensazione di sicurezza. Per esempio è possibile mettere sotto sorveglianza le finestre e le porte esterne quando ci si trova all’interno dell’abitazione. Con la sorveglianza perimetrale, tutte le porte esterne e le finestre o superfici di vetro sono sorvegliate contro l’apertura non autorizzata o la rottura dei vetri. La sorveglianza volumetrica si basa invece su segnalatori di movimento a raggi infrarossi che reagiscono non appena qualcuno entra nel locale messo in sicurezza. In caso di emergenza, l’allarme viene dato otticamente e/o acusticamente attraverso una o due unità di segnalazione (sirena/lampeggiatore), applicate sulla facciata esterna in modo da essere ben visibili e udibili, nonché attraverso un dispositivo di trasmissione che chiede aiuto via telefono.

La progettazione di un impianto antifurto

Un impianto antifurto raggiunge il suo scopo quando:

  • garantisce protezione dove sussiste un pericolo;
  • evita false fonti di allarme;
  • non richiede un impegno eccessivo a chi lo gestisce.

Per ottenere tutto ciò è necessaria una progettazione accurata che tenga conto tanto delle caratteristiche ambientali quanto, per esempio, delle abitudini dei membri della famiglia. Fin dalla fase iniziale della costruzione si dovrebbe pensare all’integrazione di un impianto di allarme.

Serrature di sicurezza

Le serrature di sicurezza devono essere idonee alla destinazione d’uso e avere un livello di qualità adeguato. Con le serrature con tessera di sicurezza siete garantiti ad essere gli unici a ricevere una chiave per la serratura. Particolare attenzione merita anche la sicurezza delle porte di uscita e delle finestre delle cantine. Valutate anche se sia necessario integrare un impianto a finestre sollevabili o scorrevoli con